Orata al limone


Buongiorno carissimi lettori,
a chi di voi piace l’orata?
A me tantissimo, ed è uno dei pochi pesci che cucino spesso e che tutti in famiglia mangiano volentieri.

L’Orata è un pesce molto diffuso lungo tutte le coste europee del Mediterraneo. Molto comune nei nostri mari, è un pesce solitario che vive in prossimità delle coste.
Le sue carni sono molto apprezzate per il gusto, perché leggere e ricche di acidi grassi essenziali e non troppo spinose.

Premesso che gli esperti suggeriscono di non mettere condimenti e di cucinarla così al naturale per apprezzarne al meglio il sapore originario, io invece preferisco insaporirla proprio perché è una carne molto leggera e -a mio avviso- non esattamente saporita di suo.
Esistono tanti modi per cucinare l’orata. Mia sorella, ad esempio, le sfiletta, le condisce al gratin e le inforna. Mia mamma le cucina al forno con olive taggiasche e pomodorini.
E io? Non sono abile nello sfilettare il pesce, preferisco cucinarlo intero, scegliendo pesci piccoli, di pochi etti, così da servire un pesce per commensale.
Preferisco la cottura alla brace nel barbecue che ho in giardino, se il tempo lo permette, altrimenti ripiego sul forno tradizionale.




– ORATA AL LIMONE –

Acquistiamo pesci freschi, possibilmente italiani, ottimi anche quelli di allevamento provenienti da Toscana e  Riviera Romagnola.

Se non siamo pratici nella pulizia del pesce, chiediamo in pescheria se è possibile averlo già pulito, diversamente, lo dovremo eviscerare facendo attenzione a non rompere la bile, grattare bene le squame (eseguite l’operazione tenendo il pesce immerso in acqua, in questo modo le squame non salteranno appiccicandosi tutt’intorno), eliminare le varie pinne e lavare bene sotto acqua corrente.
Lasciamo che il pesce pulito e lavato scoli dall’acqua e nel frattempo tritiamo abbondante prezzemolo e aglio.
In una ciotola versiamo l’olio extravergine di oliva, abbondante sale fino, pepe nero macinato (se gradito), alcuni cucchiai di succo di limone, emulsioniamo bene e aggiungiamo il trito di prezzemolo e aglio.
Affettiamo i due limoni.
Condiamo bene il pesce da entrambi i lati e inserendo condimento anche nel ventre e nelle branchie. Stessa cosa la facciamo con le fette di limone.

Trasferiamo il pesce in una teglia e poi in forno caldo a 180°, facendolo cuocere per circa 30 minuti (i tempi di cottura variano in base alla pezzatura).
Se abbiamo scelto la cottura alla brace, i tempi andranno ad accorciarsi, le orate saranno pronte in circa 20-25 minuti. In questo caso ricordiamo di spennellare di condimento di tanto in tanto.

Indicativo per capire se è cotto o meno, possono essere le branchie, che tendono a spalancarsi quando il pesce ha raggiunto cottura ottimale.

L’orata è pronta, buon appetito!


Rispondi

0 commenti su “Orata al limone

  • Ricette in Musica

    Pure io non sono bravo a sfilettare e di solito se lo faccio fare in pescheria è più quello che buttano che quello che mangio (il pesce però lo paghi per intero) Lo faccio pulire e lo cucino come fai tu, ma con il limone non ho mai provato. Di solito metto un po' di olio e un trito di erbette all'interno e condisco solo a cottura finita con una vinegrette o una citronette a seconda di come mi gira. Prova anche questo metodo, anche se più o meno è la stessa cosa del tuo. Lo sai che questo è il pesce più lento a cuocersi? Ci mette un'orata 😀 Cià!

  • Silvia

    come sempre sei stata bravissima! verrei volentieri a casa tua per gustare questa prelibatezza… mio padre l'adora e la prepara allo stesso modo di tua sorella e in casa ne andiamo matti.. gli farò provare anche la tua ricetta, so già che l'apprezzerà immensamente!

  • Elisabetta Festa

    Buonisisme le orate fatte al forno! In questo modo col limone non le ho mai provate, praticamente io le cucino allo stesso modo ma metto il pomodoro a fette e le olive! le tue hanno un'aspetto davvero invitante e l'olio trevi deve essere molto buono, la prossima volta le farò così!

  • Milena Sileo

    Un'orata da urlo! Semplice e leggera come piace a me. Non l'ho mai provata a cucinare in questo modo ma prezzemolo ed il limone sono due abbinamenti che adoro!

  • Megghy B

    Ma che meraviglia, spesso d'estate il mio papà le pesca e le mangiamo anche noi molto volentieri proprio come le hai preparate tu per sentire a pieno il loro buon sapore.

  • Lucia C

    Posso assolutamente che l'orata è uno dei miei pesci preferiti la sua carne bianca me li fa apprezzare in ogni preparazione e questa tua non è niente male da provare !

  • Vania

    anche io preparo l'orata al limone ma con un altro procedimento, mio marito ne va matto…e anch'io faccio molta attenzione ad usare un buon olio, perchè la differenza si sente senza ombra di dubbio.

  • brigitte hilpisch

    La tua orata al limone è fantastica solo a vederla. Mi è venuta voglia di assaggiarla. Il succo di limone Polenghi a casa mia non manca mai. è fantastico sulle fragole ed io lo uso anche come digestivo mettendo poche gocce in acqua. 🙂

  • brigida vario

    ottima preparazione la tua,non sono un'amante dell'orata preferisco il branzino.Ma la tua ricetta mi isprira molto visto che hai ustao ingredienti di alta' qualita' che rendono tutto piu' gustoso.

  • Sara litutti

    In casa consumiamo moltissimo pesce e l'Orata è tra le preferite!! Di solito le cucino inserendo nella pancia del pesce un trito di erbetta unita a del pane grattugiato, e qualche fetta di limone la metto anche io, oppure spremo del limone a fine cottura. Preferisco cuocere interi i pesci senza ricorrere ai filetti, almeno in questa versione, poi se proprio occorrono per una ricetta particolare… La battuta finale di Ricette in Musica.. Ne vogliamo parlare??? 😀

  • Melangy

    Ma sai che io l'orata l'avrò mangiata un paio di volte al massimo? Non sono molto ferrata con la cucina del pesce, perciò la tua ricetta la custodirò gelosamente!
    Concordo con te che questo pesce ha un sapore piuttosto neutro (almeno così l'ho mangiato nei ristoranti di mare) quindi apprezzo particolarmente la tua versione saporita!
    Appena trovo delle orate piccole le acquisto e provo questo tuo procedimento, mi ispira molto! Bravissima!

  • Anna Cascino

    ciao cara anche io cucino spesso le orate è un pesce che amiamo tutti in famiglia e si presta a molte ricette; complimenti per la tua presentazione

  • mariafelicia magno

    buonissime…è un piatto che preparo spesso anche io..facile e veloce ma di gran gusto e poi anche leggera..il che non guasta mai…

  • Imma De Rosa

    di solito anche io preparo l'orata in questo modo e viene buonissima ,la tua e magnifica e deve essere anche buona grazie anche agli ingredienti di qualità che usi,complimenti !!!

  • Jennifer Maria

    Saranno due anni che non mangio un'orata al limone. Però conosco molto bene il limone polenghi. Io lo uso per condirci l'insalata. Unico nel suo genere

  • Rosy Calvanese

    Trovo anche io che l'orata non sia molto saporita e il tuo intingolo a base di olio, limone, prezzemolo e aglio avrà sicuramente valorizzato il risutato finale. L'ultima foto è significativa.. darei volentieri un morso a quella carnina bianca, saporita e ben cotta

  • giusy loporcaro

    l'orata è uno dei miei pesci preferiti proprio per la consistenza delle sue carni e per il gusto leggero e cucinata cosi' con limone ed olio d'oliva è la sua morte! complimenti

  • sabrina

    io sono una frana a cucinare il pesce ma l'orata è uno dei pochi che riesco a fare al cartoccio!mi piacerebbe provare la tua versione perchè l'aspetto è molto invitante e magari se riesco a rintracciare l'olio che hai usato il sapore sarà davvero perfetto. Vado nel sito per vedere dove si vende!

  • Vittoria Greco

    Ebbene, lo ammetto, non amo il pesce. In casa mia l'unica cosa che ci limitiamo a preparare è una frittura di calamari o gamberi alla griglia ogni tanto (anche qui se il tempo lo permette). Non ho mai provato l'orata, forse per semplice pigrizia, ma a vederla nelle tue foto, così condita, viene davvero voglia di provarla!! 🙂

  • Franca

    Un piatto che adoro, semplice, leggero e gustoso allo stesso tempo, richiede un po più di cottura rispetto ad altri pesci l'Orata ma il sapore ripaga alla grande.

  • Patrizio Iosofro

    Una preparazione stupenda, l'Orata mi piace molto e spesso mia moglie la cucina proprio cosi. Brava anche le foto sono bellissime, danno proprio l'idea della bontà del piatto che hai preparato.