Imparare l’ inglese in coppia, un metodo alternativo di studio della lingua 6


Avete la necessità di migliorare il vostro inglese (per motivi di lavoro, di trasferimento all’estero o altro) ma avete sempre avuto delle difficoltà ad approcciarvi con una lingua straniera?

Il primo consiglio che possiamo darvi è quello di andare sulla pagina https://preply.com/it/skype/tutor-inglese e scegliere un buon insegnante che possa accompagnarvi lungo il vostro percorso di apprendimento, scegliendo per voi la metodologia e le tempistiche più adatte.

Imparare l’inglese in coppia

Il secondo consiglio è in realtà una strada alternativa già sperimentata con successo, in grado di aggirare le prime difficoltà nell’apprendimento di una lingua straniera. Molto spesso, infatti, le remore legate all’approccio a un idioma sconosciuto sono il retaggio di un’esperienza scolastica infelice o di situazioni contingenti nelle quali l’allievo fa fatica a prendere confidenza con la fonetica, la sintassi e il vocabolario.

Imparare l’ inglese in coppia

Detto in altri termini, una classe di 20 persone può essere dispersiva e dissipare la concentrazione necessaria a fissare nella memoria le nozioni legate all’apprendimento di una lingua, che sono nozioni dinamiche e hanno la necessità di una partecipazione attiva e completa da parte dello studente; per contro, lo studio in solitaria può risultare noioso, ripetitivo, poco stimolante.

In breve, né l’eccessivo affollamento, né il solipsismo più totale appaiono le strade migliori per apprendere l’inglese o qualsiasi altra lingua.

È per questo motivo che, scegliendo tra i docenti presenti sulla pagina https://preply.com/it/skype/tutor-inglese, vi consigliamo di proporvi con un amico che ha le vostre stesse necessità per una serie di lezioni in coppia.

Imparare l’ inglese in coppiaI vantaggi dell’apprendimento in coppia

Studiare l’inglese – o, ripetiamo, qualsiasi altra lingua – in due rappresenta il giusto compromesso tra l’eccessivo affollamento di una classe e l’isolamento assoluto dello studio in solitaria. Se i due allievi partono da un livello di conoscenza simile (requisito non indispensabile ma fortemente consigliato), si possono creare delle dinamiche di apprendimento estremamente interessanti, in cui ciascun elemento sostiene attivamente l’altro nel processo di memorizzazione e fissazione di vocaboli e regole grammaticali.

Inoltre, la compresenza di due allievi rende possibile un esercizio costante nel dialogo, anche al di fuori degli orari di lezione. Avere un interlocutore con il quale esercitare in maniera continuativa il proprio inglese parlato costituisce un formidabile acceleratore del processo di apprendimento. Ciò è molto utile soprattutto a coloro che devono traferirsi in un posto in cui l’inglese (prendendo tale idioma come esempio) è la lingua madre, e pertanto si trovano nella tipica condizione di coloro che devono superare la cosiddetta barriera linguistica nel più breve tempo possibile.

Imparare l’ inglese in coppia

Infine, non va trascurata l’eventualità che la coppia di allievi sia già, a vario titolo, una coppia nella vita. Due fidanzati, coniugi, fratelli o altro, già abituati a condividere nella vita di tutti i giorni le esperienze più disparate, non faranno alcuna fatica a trovare una sintonia e un terreno comune per affrontare insieme anche questo percorso.

Se siete interessati a provare l’apprendimento dell’inglese in coppia, affidatevi ai docenti di Preply, il sito che mette in contatto insegnanti qualificati e allievi, garantendo risultati al di sopra delle vostre più rosee aspettative.


Rispondi

6 commenti su “Imparare l’ inglese in coppia, un metodo alternativo di studio della lingua