Le zeppole di San Giuseppe!


Foto0648.jpg

Buondì, signore e signori!
Siccome il giorno di San Giuseppe (ovvero la festa del papà) è ormai giunto,prima di cedere al consueto attacco di nostalgia per la terra natia, sarà il caso di radunare tutti gli ingredienti e preparare un dolce che dalle mie parti non può mancare in questa giornata: le Zeppole di San Giuseppe!

Allora cominciamo dalla pasta bignè:
 

  • 250 gr. farina
  • 200 gr. burro
  • 250 ml Acqua
  • un pizzico di sale
  • 6 uova
  • una bustina vanillina
  • un cucchiaino ammoniaca per dolci

Allora: mettete in una pentola l’acqua con il sale ed il burro e ponete sul fuoco.
Portate ad ebollizione, facendo caso che si sia sciolto bene il burro
. Foto0636.jpg

Appena l’avrete appurato, spegnete il fuoco e gettate la farina in un sol colpo nell’acqua e mescolate energicamente con un cucchiao di legno (la cucchiarella, come si dice da me) finchè vedrete che si stacca da sè dalle pareti della pentola.
Foto0637
Ora lasciate raffreddare bene questo primo impasto.

Quando sarà ben freddo, aggiungete le uova una per volta (attenti che non sia mai ancora caldo o le uova si cuociono e roviniamo tutto!) e amalgamate bene.

A meno che non siate fornite di un buon robot da cucina (=resistente), impastate con le mani, perchè un comune sbattitore a fruste non ce la può fare, poraccio…
Foto0638

Quando le uova saranno perdettamente assorbite, aggiungete gli ingredienti finali, vanillina e ammoniaca, mescolando molto bene o quest’ultima non svolgerà al meglio la sua funzione lievitante, oltre a lasciare un odore non gradevolissimo.
Foto0639
 

 

Fatto?

Ok, ora prendete una sacca da pasticcere o, come nel mio caso, una siringona per dolci (la mia pare un mitra, vedi foto) con la bocca a stella grande e inseritevi man mano l’impasto, formando in una teglia oliata delle ciambelle ben distanziate fra loro e mettete in forno già caldo a 170°-180°.

 Foto0640

La cottura dipenderà dalla grandezze delle ciambelle, ma almeno 20 minuti saranno necessari, terminati i quali non aprite subito il forno, ma lasciate riposare qualche minuto nel forno spento o le vostre zeppole, da gonfie e dorate, diventeranno qualcosa di simile a frittatine spiaccicate nella teglia.

Foto0644

Fatto ciò, diamoci alla preparazione della crema pasticcera.

250 ml di latte
2 tuorli
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
una bustina di vanillina

Mettete in un pentolino i tuorli+lo zucchero e sbattete bene. Aggiungete la farina, un po’ per volta, continuando a mescolare e la vanillina. Versate il latte a filo, non smettendo mai di mescolare per non formare grumi. Quando avrete ben amalgamato gl iingredienti, mettete sul fornello a fuoco medio-basso, SENZA SMETTERE MAI DI GIRARE per evitare sia i grumi, ma soprattutto che non attacchi sotto il pentolino, e cuocere fino a che si addensa, facendo attenzione a non formare grumi.

Quando la crema sarà pronta, date un’ ulteriore mescolata energica per assicurarvi che sia ben amalgamata e lasciate raffreddare.

Foto0646

Quando sarà abbastanza fredda, rimescolate bene (o sarà troppo densa) e mettete in una sacca di pasticcere per guarnire le zeppole, disegnandovi in superficie una sorte di rosa (sulla ciambella precedente ;-P) e mettere in cima al centro della crema, una amarena (tipo Fabbri per intenderci) o -in mancanza- un pezzettone di frutta da una confettura di amarene.  

Mettete tutte le zeppole in un vassoio, una spolverata di zucchero a velo e le vostre magnifiche Zeppole di San Giuseppe sono servite!

Foto0648-copia-1.jpg

P.S. Segretuccio per farle ancora più buone: prima di guarnirle in superficie provate a farcirle di crema anche all’interno, saranno ancora più morbide e saporite.

Oppure potete arricchire (ma non sarà la ricetta originale, vi avverto) la crema pasticcera con della crema burro: ovvero aggiungete alla crema pasticcera un mix di burro e zucchero in pari quantità, ben miscelati prima con lo sbattitore a frusta fino a renderlo cremoso e poi -sempre con la frusta elettrica- miscelate alla crema base preparata sopra.

Foto0654.jpg


Rispondi

0 commenti su “Le zeppole di San Giuseppe!