La Maschera

Gioia artefatta, posticcia,

fasulla.

Nascondi, reprimi,

non dire e non fare.

Impara a mentire,

ricaccia il dolore,  

rendilo diafano.

Asciuga pensieri ancora umidi

di lacrime e gemiti…

Cancella parole sbiadite,

ricordi usurati

dalla mente e dal tempo.

Distanti e presenti.

Costanti e incessanti.

Ricordi lontani,

ricacciali ordunque e sorridi incosciente

sul tempo che scade.

Sospendi domande, smarrisci risposte. 

Danza follia sulle ore dei giorni

su musica orfana di note rapite

rubate dal vento e disperse nell'aria.

Preparati ora, la maschera scegli,

quella più adatta esibire dovrai.

Ignora il tuo io, zittisci la mente,

il cuore non conta, distruggi il suo pianto.

Dipingi un sorriso con colori sgargianti,,

sii finta allegria 

e nessuno vedrà. 

Dissolviti nebbia e fingiti luce.

L'inganno del cuore

ad un mondo distratto

riuscire saprà……

La Maschera

0 thoughts on “La Maschera

  • 16 aprile 2012 at 17:11
    Permalink

    Indossare una maschera talvolta è una triste, inevitabile necessità…

    Reply
  • 16 aprile 2012 at 17:32
    Permalink

    ci sono giorni,che s’indossano maschere quasi come se fosse un abito nuovo..Poi si va avanti..

    Reply
  • 17 aprile 2012 at 11:11
    Permalink

    L’inganno c’è, e tu lo sveli. E il pubblico, di simili spettacoli, di cruda realtà e finta allegria, ha bisogno per comprendere che, in coscienza, siamo tutti un po’ della maschere..

    Reply

Rispondi