Sono parecchi anni che trascorriamo le nostre vacanze estive in Sicilia, è stato un colpo di fulmine che continua a rinnovarsi di agosto in agosto, da 6 anni ad oggi abbiamo imparato a conoscere questa splendida terra soggiornando dapprima a Trappeto, un paesino situato nella zona settentrionale dell’isola, vicino a Castellamare del Golfo, che abbiamo “usato” come base per la nostra prima esplorazione dei siti archeologici della zona, tra cui Selinunte e Segesta. Abbiamo quindi visitato Palermo, meravigliosa, e poi tutta la zona costiera fino a Trapani, la splendida Riserva dello Zingaro, la bianchissima spiaggia di San Vito Lo Capo e tanti altri luoghi meravigliosi!

 


L’anno seguente ci siamo spostati a sud, in provincia di Ragusa e precisamente a Pozzallo, dove abbiamo avuto la fortuna di affittare una casetta minuscola ma graziosa e perfettamente accessoriata in una zona leggermente decentrata rispetto al paese, ma fantastica, in quanto situata in una strada privata e praticamente affacciata sulla spiaggia.
Durante quella magnifica estate abbiamo proseguito nell’esplorazione del territorio siciliano, visitando la Valle dei Templi ad Agrigento, in una sera di luna piena che ha reso la nostra visita ancora più suggestiva. Poi è stata la volta di Noto, Ibla di Ragusa, Siracusa con la meravigliosa Ortigia e quindi Catania, Avola, Modica, Caltagirone e tanti altri luoghi fantastici. E’ addirittura possibile raggiungere Malta, per mezzo di un comodo servizio di collegamenti effettuati proprio dal porto di Pozzallo, in cui vengono giornalmente organizzate escursioni giudate.

  

L’estate successiva ci siamo spostati a Fontane Bianche, sempre sulla stessa costa, ma l’anno seguente siamo tornati a Pozzallo, dove anche lo scorso agosto siamo tornati ed abbiamo passato un mese da sogno, sotto un cielo color cristallo, in un mare blu, pulito e caldo, sotto un sole cocente, ma reso carezzevole da un costante vento fresco, tirato e asciutto, il clima ideale per noi, insomma!!



Pozzallo si trova nella parte meridonale della Sicilia, in provincia di Ragusa. Si raggiunge, provenendo da Catania, percorrendo la superstrada fino a Rosolini e da qui per strada statale, passando da Ispica, caratteristica, arroccata sulla roccia, si attraversa la campagna, seguendo un percorso pianeggiane, talvolta tortuoso, e finalmente si arriva a Pozzallo.

La cittadina ha un aspetto moderno, le palazzine sono basse e affacciano su strade rettilinee che si intersecano per lo più perpendicolarmente. Nella parte più antica di Pozzallo le case hanno l’ingresso su ballatoi sopraelevati rispetto alla strada, che le rendono particolarmente caratteristiche.
Le vie interne sono strette, e questo è tipico dei centri mediterranei.

Dalla Piazza principale di Pozzallo, Piazza delle Rimembranze, inizia il corso Vittorio Veneto, elegante ritrovo con i suoi locali accoglienti, ristoranti che propongono specialità succulente a base di pesce, caffè in cui poter gustare le caratteristiche granite e deliziosi gelati e tanti negozi in cui sbizzarrirsi in compere di ogni articolo possibile, da eleganti abiti a comode e stilose calzature, da raffinate profumerie a negozi di prodotti dell’artigianato siciliano.

 

 

In Piazza delle Rimembranze si svolgono le attività ricreative più disparate, che coinvolgono i turisti durante le serate e le notti pozzallesi estive. Famosa è la sagra del pesce, durante la seconda settimana di agosto, allestita sopra un piano rialzato su cui viene posta una padella enorme, del diametro di circa 4 metri in cui è cotta una quantità incredibile di pesce, polpi, gamberoni, seppie e calamari. Vengono preparati risotto alla pescatora, fritto misto, pasta con le alici, pesce spada arrosto, insalate di mare, parecchie migliaia di porzioni per soddisfare i visitatori provenienti da tutta la Sicilia, oltre a tutti gli altri turisti che ogni anno affollano la piazza per il tradizionale incontro culinario che, da qualche anno si svolge nell’arco di tre serate.
Oltre alla sagra del pesce, sono rinomate e frequentatissime anche la sagra del gelato e del cannolo, ma, oltre a questi appuntamenti golosi, l’estate pozzallese offre anche numerosi appuntamenti con la buona musica, concerti di cantanti e gruppi famosi che si esibiscono sia sul palco allestito nella piazza, che, come quest’anno Edoardo Bennato, su una pedana costruita direttamente sulla spiaggia, un’esperienza veramente unica ed emozionante!!
Agli appuntamenti ufficiali che si svolgono nella piazza principale e nei due anfiteatri all’aperto, si aggiungono appuntamenti con karaoke ed animazioni varie nei vari locali del centro e nei numerosissimi caffè che si trovano proprio dirimpetto al mare.



La spiaggia di Pozzallo è incantevole, con la sua sabbia fine ed impalpabile che, quando il vento soffia forte, forma piccole dune che increspano la spiaggia.. il mare è cristallino, blu, limpido e sempre pulito, premiato dal 2002 con la “Bandiera Blu”, con un fondale sabbioso e basso che è un paradiso per i bambini. Di fronte alla spiaggia in cui siamo soliti andare, a circa una cinquantina di metri dalla riva, c’è una secca, la profondità del fondale in quel punto non supera i 20 cm e questo crea una barriera contro cui le onde si infrangono e si rompono, per arrivare a riva sotto forma di piccole creste d’acqua, frizzanti e ballerine, mai pericolose per chi si immerge. Inoltre la naturale barriera fa sì che la temperatura dell’acqua sia sempre piuttosto elevata, non si prova il brivido di freddo immergendosi dopo un lungo bagno di sole. Subito oltre la secca, invece, il fondale scende profondo e l’acqua diventa subito fresca.



E’ un mare meraviglioso, perfetto per chi ha bambini che ancora non sanno nuotare, per chi invece sa nuotare bene e per chi ama gli sport acquatici, soprattutto il kitesurfing, che si pratica utilizzando una tavola da surf abbinata ad un paracadute da parapendio con cui è possibile letteralmente volare tra le onde. Questo è reso possibile dal vento che soffia sempre piuttosto teso e mitiga in maniera gradevole il calore potente del sole.
Altro sport praticato è naturalmente il windsurfing, mentre sulle spiagge vengono organizzati tornei di beach-volley e beach-soccer, oltre all’intrattenimento musicale offerto dai vari stabilimenti balneari.



Un aspetto di grande importanza è la pulizia delle spiagge, non solo quelle a pagamento ma anche le spiagge libere, provviste di servizi igienici e docce, oltre a contenitori per l’immondizia.



E’ emozionante fare il bagno di fronte alla quattrocentesca Torre Cabrera, simbolo di Pozzallo, una costruzione bianca, dalle mura spesse oltre 2 metri e alte 30 metri, fatta costruire a protezione della città, minacciata dalle incursioni dei pirati, dal Conte Cabrera.



Come avete potuto capire, sono letteralmente innamorata di questa piccola località siciliana, in cui ritorno ogni anno perchè rappresenta per me il luogo ideale per riposare, godere di un mare splendido, avere la possibilità di fare escursioni sempre piacevoli e trascorrere un mese in completa serenità. Anche i miei figli e mio marito non cambierebbero itinerario per nulla al mondo, per noi è davvero un angolo di paradiso!

 

Il mio paradiso estivo

0 thoughts on “Il mio paradiso estivo

  • 22 febbraio 2012 at 12:16
    Permalink

    Una vera perla..Che voglia di partire…!:)

    Reply
  • 22 febbraio 2012 at 14:10
    Permalink

    Mi piacerebbe andare in Sicilia.

    Reply
  • 23 febbraio 2012 at 10:36
    Permalink

    Stavolta l’autrice la conosco eccome. 😀 Bella la mia Sicilia…eh? 😉

    Reply
  • 23 febbraio 2012 at 13:21
    Permalink

    Sono posto che amo molto anch’io, qualche anno fa ho passato un’estate indimenticabile vicino a Pozzallo..

    Reply

Rispondi