Ciao amici,
oggi vi propongo la pizza fatta in casa e farcita in due gusti differenti, entrambi abbastanza classici ma resi specialissimi dagli ingredienti di grande qualità impiegati.

Premetto che a me solitamente la pizza non viene bene. Per non so quali oscuri motivi, in un modo o in un altro riesco sempre a fare flop! Stavolta però mi è riuscita, forse merito dell’aver seguito le indicazioni della mia amica Miss Lifest 99, dunque per l’impasto userò il suo metodo (dosi doppie rispetto alle sue).
Vediamo cosa occorre per ottenere due belle teglie da forno di pizza.
Ingredienti per la pasta pizza

  • 700 g di farina tipo 00
  • 400 ml circa di acqua tiepida miscelata a latte in proporzioni pari
  • 1+ 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero 
  • 1 + 1/2 cubetto di lievito di birra fresco

Ingredienti per le farciture

Cominciamo col preparare l’impasto versando sul fondo di una capiente ciotola un cucchiaino e mezzo di sale, la farina, lo zucchero e al centro pratichiamo la fontana dove spezzetteremo il lievito.
Intiepidita l’acqua e latte, iniziamo a versarla a piccole dosi nella fontana, sciogliendo il lievito e via via amalgamando bene gli ingredienti fino ad ottenere un impasto che lavoreremo per circa una decina di minuti sul piano di lavoro fino a che non risulterà omogeneo, liscio, morbido ma ben compatto.
Riponiamo l’impasto nella ciotola, copriamo con pellicola di cellophane e lasciamo lievitare per circa 2 ore.
Nel mentre, avremo tutto il tempo di lavorare gli ingredienti per le farciture.
Prima cosa da fare è quella di privare le mozzarelle del liquido di conservazione e lasciarle scolare per bene.
Stessa cosa faremo con tonno, capperi e alici.

Priviamo la salsiccia del budello e facciamola a pezzettoni.
Sbucciamo la cipolla e affettiamola finemente. In una casseruola mettiamo un cucchiaio di olio extravergine di oliva e facciamo cuocere le cipolle, tenendo il fuoco basso in modo che stufino, salando leggermente e, se necessario, aggiungendo un poco di acqua che permetterà anche di avere un risultato cremoso.
In un’altra casseruola mettiamo 2 cucchiai di olio extravergine e uno spicchio d’aglio tritato grossolanamente, facciamo sfrigolare appena (non fate mai inscurire l’aglio che risulta amarissimo e so che non fa nemmeno bene) e aggiungiamo le cime di rapa (note anche come friarielli) ben lavate e non scolate. Portiamo a fiamma allegra, saliamo (se piace pepiamo) e facciamo cuocere con coperchio, rigirando spesso, fino a che non saranno “appassite”.
Accendiamo il forno e portiamolo a temperatura di 200°.

Trascorso il tempo di lievitazione, preleviamo la pasta per pizza dalla ciotola, suddividiamola in due porzioni e stendiamola col matterello in rettangoli delle dimensioni adatte a ricoprire le teglie da forno.

In una ciotola misceliamo il pomodoro a pezzettoni con un po’ di passata, saliamo leggermente e insaporiamo con origano. Distribuiamola con generosità sulla pasta pizza e inforniamo per una precottura di alcuni minuti (8-10). Poi, aggiungiamo la mozzarella e procediamo a farcire le due teglie separatamente.
nota: metto sempre il pomodoro nella pizza, a prescindere da quale farcitura andrò poi a distribuire sopra. Preciso questo perché molte persone potrebbero preferire non metterlo- ad esempio- nella pizza con cime di rapa.
La prima con le cipolle, il tonno ridotto a frantumi, qualche filetto di alici, capperi (quanti vi pare) e un leggero filo d’olio (se preferite potete metterlo dopo la cottura della pizza, a crudo, rende ancora meglio).
La seconda, distribuendo le cime di rapa e la salsiccia, un filo d’olio evo e inforniamo entrambe a 120° per circa 20-25 minuti (alternandole di posto ogni tanto), o comunque regolatevi in base alle vostre abitudini e al forno perché, non so voi, ma a me i tempi di cottura e le temperature non tornano quasi mai con quelli indicati nelle ricette di libri, riviste o web.

Buona pizza a tutti!! Gnammm!! ^__^

1) Pizza: tonno, cipolle rosse, capperi e alici. 2) Pizza: cime di rapa e salsiccia
Tagged on:             

0 thoughts on “1) Pizza: tonno, cipolle rosse, capperi e alici. 2) Pizza: cime di rapa e salsiccia

  • 14 maggio 2014 at 10:16
    Permalink

    Che buone le tue pizze ,da il sabato si mangia sempre la pizza e la maggior parte delle volte la faccio in casa ,mi piace la farcitura di queste pizze specialmente con il tonno Callipo anche se un pezzo di pizza con le cime di rapa e salsiccia lo assagerei volentieri anche ora!

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 14:36
    Permalink

    Che delizia le tue pizze!!!!!! mi piace tanto quella con il tonno e capperi, una delle mie preferite!!! E poi questo tonno callipo???? non ne ho mai sentito parlare!!

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 14:44
    Permalink

    ..Bè cara Rossana oggi mi hai davvero rapita con queste pizze!!! mi piace farla in casa e la mangerei un giorno si e pure quell'altro..le tue varianti che mi proponi oggi sono a dir poco buonissime,originali e anche tanto gustose..quella con la cipolla e tonno uno spettacolo..ma cime di rapa e salsiccia mi tenta proprio..bravissima e poi hai usato tutti ingredienti di ottima qualità per la preparazione come l'Olio Trevi che è ottimo e il tonno Callipo il mio preferito in assoluto!!!

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 15:15
    Permalink

    Mamma mia che pizze invitanti!!!!
    Proprio stamattina stavo pensando di preparare la pizza in casa perchè non la faccio da anni….le tue sono venute meravigliosamente bene! *.*
    Che condimenti gustosissimi, mi piacciono tantissimo entrambe le versioni ma quella col tonno Calippo, le cipolle rosse e i capperi dev'essere super!
    Adesso sono sprovvista di tutti gli ingredienti, ma appena li reperisco ti copio le ricette!!! Bravissima!

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 17:49
    Permalink

    Ma che onore, la tua pizza oggi è anche la mia!
    Una delle maggiori soddisfazioni possibili come blogger, ma anche e soprattutto come amica nel tuo caso, è che qualcuno usi le mie ricette e si trovi bene 🙂
    Allora mi compiaccio e mi congratulo non solo per l'impasto, ma anche per come le hai guarnite (il che è TUTTA opera tua), perchè anche dalla qualità degli ingredienti dipende il sapore finale, non solo dal procedimento.
    Per esempio se tu avessi usato pomodoro o olio scadenti non avrebbe avuto lo stesso sapore.
    E se non ci fosse stato Callipo, che davvero è un ottimo tonno, lo conosco, ma un tonnetto di seconda scelta, la tua pizza sarebbe stata di certo meno buona.

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 18:35
    Permalink

    Adoro la pizza in tutte le sue forme. Ho letto attentamente il tuo post e la minuzia con la quale hai presentatao tutte le ricette. Penso proprio che qualcheduna me la segno così cercherò di eseguirla nel weekend!
    Poi ti faccio sapere come viene!
    Intanto complimenti e … Beato chi se l è mangiata!!

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 20:17
    Permalink

    Che brava io non ho mai provato a fare la pizza a casa! Vedo che hai usato le cime di rapa, mia madre ne va matta credo che gradirebbe molto l'idea di metterle sulla pizza!

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 21:48
    Permalink

    ma che meraviglia la tua pizza con tonno, cipolle rosse e capperi, è proprio invitante anche il tonno callipo è ottimo

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 22:07
    Permalink

    avevo letto anche io della sua strepitosa pizza e mi metto in coda per provarla, vedo che anche tu hai ottenuto risultati super!!!

    Reply
  • 14 maggio 2014 at 22:44
    Permalink

    che bontà queste pizze, mi piace molto la prima anche per la qualità del tonno che hai usato.. la pizza con le cime di rape non l'ho mai assaggiata sarei molto curiosa di farlo…devo provare a farla anche io

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 4:02
    Permalink

    sono entrambe pizze deliziose ma se dovessi scegliere opterei per la pizza tonno, cipolle rosse, capperi e alici, sono un amante dei capperi, li trovo perfetti sulla pizza, un vero peccato non aver potuto assaggiare queste tue delizie, considerando anche i preziosi ingredienti che hai usato come i prodotti Callipo

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 11:05
    Permalink

    Ciao tesoro bello!!! Questa pizza ti è uscita alla perfezione, mi piace moltissimo, oltre ad avere un aspetto molto invitante e farcita alla perfezione, e con ingredienti di altissima qualità come quelli che hai utilizzato!

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 12:31
    Permalink

    Mi piace tanto questa pizza che hai preparato la farcitura è davvero particolare e mi piacerebbe provarla, ottimi i prodotti che hai usato

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 14:45
    Permalink

    questa pizza si mangia con gli occhi, seguirò la tua ricetta la prossima volta, è davvero molto invitante

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 14:47
    Permalink

    dimenticavo di farti i complimenti per la preparazione ben descritta che ritengo utilissima per chi come me è davvero una frana soprattutto con gli impasti

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 21:56
    Permalink

    che buone le tue pizze, non ho mai fatto la pizza con broccoli e salsiccia con il sugo di pomodoro, di solito lo faccio in bianco.. ma devo assolutamente provare.. mi hai fatto venire voglia di pizza, ma è tardi per impastare!!! nooooo

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 22:43
    Permalink

    woww che pizze deliziose, la mia preferita sicuramente cime di rapa e salsiccia, io solitamente la preparo ripiena e senza il pomodoro, voglio assolutamente provare questa tua ricetta, complimenti mi hai fatto venire una fame 😀

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 22:55
    Permalink

    ma che bontà!!! oggi hai vinto il premio Ricetta della giornata. mi hai fatto venire una voglia matta di pizza . Il tonno è il mio preferito 🙂

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 23:11
    Permalink

    Nuovi abbinamenti con i quali fare la pizza? Benvenuti! Fare la pizza in casa è una cosa che adoro!

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 23:34
    Permalink

    non puoi immaginare che fame mi venuta guardando queste delizie! complimenti per le preparazioni e per i prodotti di qualità che fanno la differenza come un ottimo olio extravergine di oliva

    Reply
  • 15 maggio 2014 at 23:36
    Permalink

    Due pizze da mangiare con gli occhi le tue. Anch'io spesso preparo la pizza in casa e devo dire che sono soddisfatta dalla mia ricetta. Ora però con l'impasto della tua amica con il latte mi ha incuriosita e la preparerò alla prossima occasione.

    Reply
  • 16 maggio 2014 at 0:41
    Permalink

    mmmmmh ha un aspetto divino devo replicarla ma non so se mi verrà così buona 😀

    Reply
  • 16 maggio 2014 at 9:29
    Permalink

    che bontà queste pizze, mi hai dato un'ottima idea per stasera

    Reply
  • 16 maggio 2014 at 18:43
    Permalink

    che proposte squisite presenti! adoro la pizza ma non l'ho mai mangiata in queste due versioni! mi allettano moltissimo e provero' a realizzarle anche io! quella con il tonno e cipolle so già che farà la felicità di mio marito!

    Reply
  • 16 maggio 2014 at 21:12
    Permalink

    Un concentrato di gusti buonissimi, anche esteticamente si nota una combinazione di colori appetitosa. Da provare!
    Erry

    Reply

Rispondi